Totò forse si sbagliava (à livella): neanche di fronte alla morte siamo tutti uguali

A seguito di un sopralluogo effettuato nel cimitero di Cadimare posso affermare che la situazione in cui vessano i loculi perpetui e la cappella del cimitero di Cadimare è indecente. Le foto testimoniano lo stato di degrado, le problematiche maggiori sono:

  • i tetti dei loculi storici sono infranti ove l’acqua piovana penetra all’interno di essi
  • i loculi opposti a quelli storici hanno ancora probabilmente i tetti in eternit (amianto)
  • la cappella necessita di restauro ed è invasa da materiale edile non consono all’ambiente.

Il cimitero da sempre è considerato luogo di conforto per i vivi e luogo di dolce riposo per i morti, pertanto il rispetto per i defunti e per i loro cari tipico di una società civile andrebbe maggiormente tutelato: ristabilendo le coperture dei tumoli marmorei, avviando lo smaltimento dei tetti in eternit, chiedendo lo sgombro da materiale non adeguato e il restauro della cappella centrale del cimitero.

Michael Buschini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.